Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Passaggiando.... Dalla conoscenza del territorio alla conoscenza della Cassa Rurale

Si è svolta nel mese di giugno 2019 la decima edizione di Passaggiando, l’iniziativa che la Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella riserva ai propri soci che partecipano attivamente alla vita della propria cooperativa prendendo parte all’assemblea generale.

Un modo attraverso la quale la Cassa dimostra un’attenzione in più al proprio territorio, con l’obiettivo di promuoverlo e valorizzarlo.

 “Operando su un asse che va da Mezzolombardo a Villanuova sul Clisi con un’estensione di oltre 150 km – ci spiega il Presidente Armanini – siamo consapevoli che anche queste nostre zone hanno molto da offrire, perciò dal 2010 abbiamo deciso di sostituire le classiche “gite” nei capoluoghi italiani con delle giornate alla scoperta dei nostri luoghi, valorizzandone le peculiarità ambientali, culturali e gastronomiche e cercando sempre di coinvolgere le associazioni di volontariato”.

Così facendo la Cassa Rurale crea una sorta di circolo virtuoso facendo conoscere il territorio trentino ai soci bresciani ed il territorio bresciano ai soci trentini.

Con Passaggiando si vuole creare un’occasione di conoscenza reciproca tra soci, collaboratori, amministratori e componenti dei Gruppi Operativi Locali in un contesto informale, ma anche di confronto su alcune tematiche riguardanti la Cassa Rurale. In ogni giornata è infatti previsto un momento specifico di circa un’ora in cui ci si confronta, con l’obiettivo di raccogliere anche dai soci spunti che aiutino la nostra Cassa a migliorare.

Un’iniziativa che riscuote ogni volta un grande successo: anche quest’anno sono stati oltre 700 i soci iscritti a fronte di 300 posti disponibili, tant’è che il Consiglio di Amministrazione.

Il programma del 2019 ha visto l’organizzazione 3 giornate alla scoperta luoghi che gravitano sul territorio della Cassa:  l'Altopiano della Paganella e il sito Palafitticolo di Fiavè, il Sentiero Etnografico di Rio Caino e il Castel Romano, la Rocca d'Anfo e il lago d'Idro.

  • Seguici anche su