Novità     Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Soci     Territorio    

Emergenza Covid-19: assegni e cambiali sospensione dei termini

A seguito dell’emergenza COVID-19 e in attuazione dell’art.10 commi 4 e 5 del Decreto Legge 2 marzo 2020, n.9 e dell’art.11 del Decreto Legge 8 aprile 2020, n.23, sono sospesi i termini di scadenza ricadenti o decorrenti nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 30 aprile 2020 relativi a cambiali, vaglia cambiari e assegni emessi prima del 9 aprile 2020.

 

Se hai emesso un assegno bancario prima del 9 aprile 2020 rimasto impagato nel periodo compreso tra il 9 marzo 2020 e il 30 aprile 2020 la tua posizione verrà riesaminata il 4 maggio 2020: in presenza di fondi e di autorizzazione all'emissione, l’assegno sarà pagato con addebito sul tuo conto il 4 maggio 2020.


Se hai ricevuto il preavviso di revoca di sistema avrai più tempo per effettuare il pagamento a sanatoria. Riceverai dalla banca una comunicazione con la nuova data entro la quale devi effettuare il pagamento a sanatoria.
Ti ricordiamo che il mancato pagamento a sanatoria comporterà l'inserimento del tuo nominativo nella Centrale d'Allarme Interbancaria ("C.A.I.") e la conseguente revoca di ogni autorizzazione ad emettere assegni bancari e postali, per un periodo di 6 mesi nonché le conseguenti sanzioni prefettizie.


Se devi versare un assegno emesso prima del 9 aprile 2020 i termini di presentazione per il pagamento dell’assegno sono sospesi nel periodo compreso tra il 9 marzo ed il 30 aprile 2020.
Ti ricordiamo che i termini di presentazione al pagamento degli assegni sono di 8 giorni di calendario per assegni su piazza e 15 giorni di calendario per assegni fuori piazza, decorrenti dalla data di emissione dell’assegno.
Se devi pagare una cambiale a scadenza fissa emessa prima del 9.4.2020, scaduta nel periodo 9 marzo 2020 – 30 aprile 2020, la nuova data scadenza delle tua cambiale è il 4 maggio 2020.

 

Per saperne di più, contatta la tua filiale di riferimento.