Novità     Emergenza Covid-19     Privati     Imprese     Soci     Territorio    

Emergenza Covid-19: assegni e cambiali sospensione dei termini

A seguito dell’emergenza COVID-19, con il Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 “Misure urgenti per il sostegno e il rilancio dell’economia”, il legislatore ha modificato la sospensione della scadenza dei titoli di credito.


In particolare, in attuazione dell’art.10 commi 4 e 5 del Decreto Legge 2 marzo 2020, n. 9 e dell’art.11 del Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 23, come modificato dall’art. 76 del D.L. 14 agosto 2020 n. 104, sono sospesi i termini di scadenza relativi a cambiali, vaglia cambiari e assegni fino al 31 agosto 2020, indipendentemente dalla data di emissione del titolo di credito.

 

La modifica apportata dall’art. 76 al comma 2 dell’art. 11 del DL 8 aprile 2020 n. 23, dispone ora che gli assegni portati all’incasso non sono protestabili fino al termine del periodo di sospensione e che le sanzioni amministrative pecuniarie ed accessorie nonché la penale previste dalla legge 15 dicembre 1990, n. 386 in caso di pagamento tardivo di un assegno per mancanza fondi si applicano in misura dimezzata se il traente effettua il pagamento dell’assegno, degli interessi, e delle eventuali spese di protesto o per la constatazione equivalente entro sessanta giorni dalla data di scadenza del periodo di sospensione.

 

Con la modifica apportata dal Decreto Legge n. 104/2020 ora è previsto che il periodo di sospensione della scadenza dei titoli di credito sia collocata fra il 9 marzo ed il 31 agosto 2020.


Per saperne di più contatta la tua filiale di riferimento