Passaggiando

Passaggiando 2023

20220730 111523

Passaggiando 2023

Cos'è

Uscite organizzate la cui partecipazione è riservata ai soci presenti all’Assemblea Generale del 6 maggio 2023.

 

Obiettivo

Creare occasioni di incontro per i soci che vivono in territori geograficamente distanti, permettere loro di scoprire luoghi di interesse paesaggistico, storico e culturale, favorendo al contempo il turismo locale.

 

Partecipazione

La partecipazione è gratuita per i soci presenti all’Assemblea Generale i quali possono portare con sé un accompagnatore a fronte del pagamento di una quota simbolica.

Come è andata?

603 soci

coinvolti

6 uscite programmate

Scorri verso il basso per scoprire il programma

Bergamo e Brescia 

Capitali della Cultura 2023

Ogni uscita prevede l’organizzazione di visite guidate e alcune mete sono state scelte per far conoscere ai nostri soci Bergamo e Brescia Capitali della Cultura 2023!

Partenza da Portese e giro in battello alla scoperta delle bellezze del lago da una prospettiva diversa: costeggiando l’Isola del Garda si proseguirà per Punta San Vigilio sulla sponda veronese raggiungendo poi Maderno e Gardone e rientrando poi nel Golfo di Salò. 
Pranzo in ristornate a Salò e nel pomeriggio visita guidata al Vittoriale di Gardone Riviera, un complesso monumentale eretto dal 1921 per volontà di Gabriele d’Annunzio a memoria della sua “vita inimitabile” e delle imprese degli italiani durante la Prima Guerra Mondiale. Visita del parco e dei suoi edifici dove ogni angolo è una sorpresa!

Mattinata dedicata alla visita di Bergamo Bassa: piazza Dante, su cui si affacciano la Banca d’Italia, il Palazzo di Giustizia e la Camera di Commercio ed al centro la bella fontana settecentesca. A sud della piazza si sviluppa il Sentierone con i suoi portici su cui si affaccia anche il teatro Donizetti, dedicato al celebre compositore bergamasco. Pranzo in ristorante e proseguimento della visita guidata di Città Alta. Passeggiando per le strette vie medievali, si arriva in Piazza Vecchia con il Palazzo della Ragione, antica sede del Comune; di fronte il bianco “Palazzo novo”, oggi sede della Biblioteca Civica. In mezzo alla piazza troviamo la Fontana Contarini. Accanto alla “Domus Suardorum”, residenza dei podestà veneti, svetta la torre civica “Campanone”. In Piazza del Duomo troviamo il Battistero, la Cappella Colleoni con la sua splendida facciata, la Basilica di Santa Maria Maggiore e il Duomo.

Escursione naturalistica nelle Dolomiti di Brenta con partenza dalla telecabina Grostè e risalita al rifugio Stoppani. Da qui, attraverso un panoramico sentiero con saliscendi, passaggi tra grossi massi, aggirando da ovest il torrione di Vallesinella, e il Castelletto Inferiore si arriva al suggestivo rifugio Tuckett (mt. 2272) posto su di una rocca di fronte alla Punta Massari ed alla base della Vedretta di Tuckett. Pranzo in rifugio e nel pomeriggio rientro: passando dalla sella del Fridolin si giunge al panoramico Rifugio Casinei e poi si prosegue in Vallesinella lungo il sentiero dalle cascate.

 

Distanza: 8 km
Tempo di percorrenza: 4 ore
Dislivello: +100 /-700

Visita della città scoprendone la storia attraverso le sue piazze. Ogni epoca a Brescia propone una piazza differente: la Brescia romana si mostra in tutto il suo splendore in Piazza Foro, che ospita il parco archeologico (Patrimonio UNESCO) con i resti del tempio Capitolino e il Teatro Romano; la Brescia medievale ci accoglie in Piazza Duomo con le cattedrali e il Palazzo del Broletto; la Brescia veneta si rispecchia in Piazza Loggia, dove troviamo il Palazzo omonimo e l’orologio astronomico; la Brescia risorgimentale in Piazzetta Tito Speri, dedicata all’eroe delle Dieci Giornate; la storia più recente è narrata in Piazza Vittoria, costruita negli anni Trenta del Novecento; il “salotto” di Brescia, Corso Zanardelli, chiude la visita, come principale via dello shopping bresciano. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento delle visite guidate con ingresso al Parco Archeologico e Museo di Santa Giulia.

Visita della città di Crespi d’Adda, un moderno “Villaggio ideale del lavoro”, lungo la riva bergamasca del fiume Adda. Una vera e propria cittadina costruita dal nulla dal proprietario del vicino opifi cio tessile per i suoi dipendenti e le loro famiglie dove la vita di tutti i singoli e della comunità intera “ruotava attorno alla fabbrica stessa”.
L’Unesco ha accolto Crespi d’Adda nella Lista del Patrimonio Mondiale Protetto in quanto “Esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, il più completo e meglio conservato del Sud Europa”. Pranzo in ristorante e nel pomeriggio trasferimento a Bergamo Città Alta. Passeggiando per le vie medievali, si arriva in Piazza Vecchia con il Palazzo della Ragione, antica sede del Comune; di fronte il bianco “Palazzo novo”, oggi sede della Biblioteca Civica. In mezzo alla piazza troviamo la Fontana Contarini. Accanto alla “Domus Suardorum”, residenza dei podestà veneti, svetta la torre civica “Campanone”. In Piazza del Duomo troviamo il Battistero, la Cappella Colleoni con la sua splendida facciata, la Basilica di Santa Maria Maggiore e il Duomo.

Visita della città scoprendone la storia attraverso le sue piazze. Ogni epoca a Brescia propone una piazza differente: la Brescia romana si mostra in tutto il suo splendore in Piazza Foro, che ospita il parco archeologico (Patrimonio UNESCO) con i resti del tempio Capitolino e il Teatro Romano; la Brescia medievale ci accoglie in Piazza Duomo con le cattedrali e il Palazzo del Broletto; la Brescia veneta si rispecchia in Piazza Loggia, dove sono troviamo il Palazzo omonimo e l’orologio astronomico; la Brescia risorgimentale si ricorda in Piazzetta Tito Speri, dedicata all’eroe delle Dieci Giornate; la storia più recente è narrata in Piazza Vittoria, costruita negli anni Trenta del Novecento; il “salotto” di Brescia, Corso Zanardelli, chiude la visita, come principale via dello shopping bresciano. Pranzo tipico in ristorante e nel pomeriggio proseguimento della visita guidata del Castello di Brescia, una delle fortezze maggiormente conservate dell’Italia settentrionale.